Corso di formazione per immigrati

Corso gratuito di formazione professionale “Valorizzare le capacità individuali degli immigrati” nell’ambito delle attività del Centro Interculturale Città di Bari – ABUSUAN

A luglio 2010 è iniziato un corso ad alto contenuto destinato a n. 14 allievi migranti, 6 donne e 8 uomini, domiciliati o residenti nel Comune di Bari.

Il corso mira a sostenere l’inserimento lavorativo di migranti, al fine di promuoverne la condizione di pari opportunità, favorendone l’integrazione e l’occupazione tramite azioni informative, orientative e di formazione specifica.

La filosofia alla base del corso formativo è orientata alla realizzazione di un percorso integrato di formazione teorico-pratica, finalizzata allo sviluppo di competenze individuali. A tal fine sono stati allestiti 3 laboratori artigianali (sartoria, falegnameria e artistico).

Il corso si svolge presso la sede di Abusuan  e la comunità Antonio Signorile in via Barisano Da Trani – quartiere S. Paolo – Bari e prevede n. 400 ore di attività didattica teorico-pratica.

Il percorso formativo integrato prevede:

  • 100 ore di formazione d’aula
  • 300 ore di attività pratiche nei laboratori di formazione presso la Cooperativa CAPS

Torneo Interculturale di Calcio

LO SPORT: PER LA PACE, PER L’INTEGRAZIONE E L’INTERCULTURA

Il Centro interculturale Città di Bari ABUSUAN, insieme all’Assessorato allo Sport e l’Assessorato alla Accoglienza e Pace del Comune di Bari e la 5° Circoscrizione Japigia – Torre a Mare, e con la collaborazione del Centro Sportivo Educativo Nazionale (CSEN) comitato Provinciale, al fine di promuovere “Valori che uniscono” attraverso lo sport,  organizza la seconda edizione del torneo interculturale di Calcio della Città di Bari “coppa Jerry Masso”.

Si è voluto dedicare la coppa del torneo interculturale al sudafricano Jerry Essan Masslo, per ricordare la sua morte assurda. Jerry  è stato ucciso la notte del 25 agosto ’89 quando, in un casolare di Villa Literno, un gruppo di immigrati è stato aggredito.

Jerry Essan Masslo, era un rifugiato politico sudafricano arrivato in Italia due anni prima per trovare una vita migliore. Vi trovò solo la morte. Era scappato dal Sudafrica dove, sotto il regime dell’apartheid aveva perso il padre e una figlia di sette anni. Jerry aveva un sogno…un mondo senza odi e razzismo, di tolleranza e di pace, di libertà e solidarietà. Un mondo dove l’uomo vale più di ogni altra cosa, dove la sua libertà è sacra, la sua dignità rispettata, i suoi diritti riconosciuti. Per questo Jerry viveva, sperava, lottava.

Il torneo Interculturale di Bari è un progetto per diffondere lo Spirito Sportivo tra i cittadini.
È nell’accettazione del diverso che viene la convivenza pacifica tra i popoli, ed è proprio partendo da questa considerazione che sposiamo il binomio sport-pace. Il torneo vuole essere una grande festa a cui partecipano gli immigrati residenti, i cittadini baresi e le istituzioni locali.
Le squadre che giocheranno sono: Consiglieri Comunali, Marocco, Operatori Sociali CAPS,  la squadra multietinca under 21 “Raimboys” , Somalia, Nigeria, Palestina e la squadra multietinca under 21 “Esedra”.

Festa di fine Ramadan

Celebrazione della festa musulmana di fine Ramadan il 10/09/2010 ore 8.30 presso sede del Centro Islamico di Bari in Via Brigata Bari, 28

Ramadan, digiuno (sawm) è il mese che costituisce il terzo dei Cinque pilastri dell’Islam.
È il più sacro e spirituale del calendario islamico, durante il quale i fedeli musulmani nel mondo digiunano dall’alba al tramonto per purificare corpo e spirito. È il mese della preghiera e della solidarietà per i musulmani, che si apprestano a purificarsi da tutto ciò che di materiale esiste nel mondo corrotto e corruttibile.
È il nono mese dell’anno lunare, che, ogni anno va indietro di undici giorni rispetto a quello solare.
Secondo la tradizione è il mese in cui viene dato al profeta Mohammad il Corano, contenente i pilastri della religione islamica. In una delle notti del mese sacro, ricordata come “La notte del Destino” (Lailat-ul-Qadr) Mohammad ricevette per la prima volta il messaggio divino. Non si sa con precisione quale fosse, ma secondo la tradizione è una delle notti dispari degli ultimi dieci giorni del mese.

Quest’anno il mese sacro dei musulmani è iniziato con la luna nuova della notte tra il 10 e l’11 di agosto.  I musulmani festeggiano la fine del digiuno, appunto il primo giorno del mese lunare successivo al mese di Ramadan. Tale festa è seconda solo alla festa del sacrificio (quella in cui si ricorda il moment o in cui Abramo stava per sacrificare il figlio).

La festa, in arabo Eid- fitr (festa di interruzione del digiuno), si celebra, la mattina con una preghiera di gruppo e successivamente con visite ai parenti e amici, doni, banchetti, elemosina ai poveri, e dolci tradizionali di tutti i tipi.
L’Assessorato alla Accoglienza e Pace del Comune di Bari e Il Centro interculturale Città di Bari Abusuan con il Patrocinio dell’Assessorato alla Solidarietà Sociale della Regione Puglia, e con la collaborazione delle Comunità Islamica in Puglia stanno organizzando la celebrazione della festa della fine del mese di digiuno musulmano il RAMADAN che avverrà, in base al calendario lunare il 10 settembre.
Dopo La celebrazione della Preghiera, che avverrà presso la sede del Centro Islamico di Bari in Via Brigata Bari, 28 alle ore 8.30, il Sindaco di Bari Michele Emiliano, il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, Autorità Locali, Religiose e del mondo sociale porteranno i loro saluti e gli di buona festa alla Comunità Islamica sul territorio.